Furto auto presa in leasing

Quando si ricorre a un contratto di leasing per l’automobile vi è naturalmente l’obbligo di assicurare la vettura. Il tipo di polizza da stipulare dipende da ciò che stabilisce la società di leasing e può darsi che essa esiga anche la copertura contro furto e incendio, aumentando così notevolmente l’importo del canone. Questa imposizione risulta piuttosto “antipatica” al locatario, ma qualora si verificasse veramente il furto dell’auto e non si fosse coperti contro questo rischio si avrebbero delle sorprese molto più spiacevoli.

La legge che regolamenta i contratti di leasing è la n.183 del 1976 e a proposito del fatto che si possano verificare incendi, furti o distruzioni di oggetti noleggiati, comprese dunque anche le automobili, stabilisce che colui che si assume tale rischio è il locatario e l’assunzione di responsabilità avviene nel momento in cui viene firmato il contratto e prende materialmente possesso del’autovettura.

Ciò significa che con il furto del mezzo il leasing si intende risolto e quindi colui che utilizzava l’auto è tenuto a corrispondere tutti canoni non ancora versati e anche il prezzo di acquisto o comunque un certo importo che deve essere versato come indennizzo. Il prezzo di acquisto o l’importo dell’indennizzo devono ovviamente essere chiaramente indicati sul contratto.
Se l’automobile in seguito viene ritrovata la locazione può continuare, ma il locatario sarà comunque costretto a pagare una certa somma a titolo di risarcimento alla società e il suo importo viene stabilito in base al danno che ha avuto il proprietario del bene.
In caso di furto e senza la copertura assicurativa in pratica il locatario si ritrova a pagare completamente il valore della vettura con delle maggiorazioni dovute al fatto che comunque la società di leasing ha subito un danno.

 

Furto auto in leasing

 

Se invece la vettura è assicurata contro il furto il beneficiario è la società di leasing, ma il premio assicurativo è a carico del locatario. Possono venire stipulate polizze con franchigia o senza franchigia, chiaramente nel primo caso l’importo del premio è minore, ma la compagnia di assicurazione rimborserà solo parte del valore e il saldo dovrà essere versato dal locatario.

Nel caso in cui si verificasse il furto dell’auto in affitto, assicurata o no, l’utilizzatore è tenuto a contattare subito la società che gli ha concesso la vettura e provvedere a restituitre le chiavi, inoltre deve sporgere denuncia presso i Carabinieri o la Polizia e presentare la documentazione di perdita di possesso. In seguito gli verrà comunicato quanto deve versare e dovrà provvedere al pagamento entro i termini inidcati per non incorrere negli interessi di mora.