Interessi di mora, come e perchè evitarli.

Gli interessi di mora vengono addebitati nel momento in cui si è in ritardo con i pagamenti dele rate pattuite con la società creditizia: solitamente prevedono un aumento della rata che va dal’ uno al quattro percento rispetto all’interesse applicato al finanziamento.

Da quando decorrono gli interessi di mora ?

Per calcolare gli interessi di mora basta applicare una formula matematica. In particolare sono calcolati dalla moltiplicazione tra i giorni di ritatdo per il totale della rata ed il tasso di mora. il tutto diviso per 36500. Questi interessi iniziano a maturarsi dal giorno successivo al ritardo del pagamento.

Esistono ulteriori spese accessorie per il pagamento degli interessi di mora ?

Sicuramente si, esistono delle spese chiamate accessorie che vanno a sommarsi al prezzo della mora stessa.

Interessi di mora

 

Esiste la regola del 7, disciplinata dall’art.40 comma 2 sul credito fondiario, che prevede la facoltà per l’istituto di credito dopo sette volte  che non si è pagata la rata di finanziamento di poter procedere alla chiusura dell’accordo di credito.

Quando viene considerato il ritardo in questo caso ?

Nel caso di mancato pagamento per la regola del “7” viene considerato che un pagamento è in ritardo se non viene effettuato entro  il trentesimo e il centoottantesimo giorno dopo la scadenza.

Quale è la conseguenza del mancato pagamento delle rate ?

Il mancato pagamento delle rate o ancor peggio, la risoluzione del contratto, possono portare alla segnalazione nelle banche dati di agenzie pubbliche e private, meglio conosciute come Centrale Rischi. Per questo motivo vi consigliamo, in caso sappiate in anticipo di non poter pagare una rata per il mese corrente, di comunicare subito la cosa alla società finanziarie erogatrice del credito: spesso infatti nelle clausole c’è la possibilità di poter saltare una o più rate previo preavviso.

Quali sono le conseguenze della segnalazione nelle banche centrali rischi ?

Il rischio è quello di non poter più ricevere prestiti da qualsiasi altro istituto di credito, questo perché tutte le società finanziarie e creditizie potranno verificare se siate o meno cattivi debitori.